Cosa mangiare per resistere al freddo

Se non sai cosa mangiare per resistere al freddo, questa è la guida giusta per te. Con l’arrivo delle basse temperature, è importante conoscere i migliori cibi per contrastare i gradi più rigidi.

Di conseguenza anche il nostro corpo subisce variazioni di temperatura, per il nostro corpo bisogno di assimilare cibi caldi per poter combattere il freddo, cercando di mantenere sempre una corretta alimentazione, soprattutto perché è importante per il nostro benessere e organismo. Fortunatamente esistono cibi e bevande calde, che aiutano a combattere il freddo e a farci rimanere caldi, vediamo insieme quali sono. 

Se felpe e docce calde non riescono a scaldarti completamente, combattiamo il freddo anche con l’alimentazione in modo sano. Possiamo aiutarci con spezie, cibi antiossidanti e ricchi di ferro e tutti quelli che contengono la vitamina A, B, C, E.

Quando le temperature diventano più rigide, è importante coprirci, prestando attenzione a ciò che mettiamo a tavola, puntando sugli alimenti invernali.

Sicuramente da bocciare sono i cibi freddi come i gelati o la  pasta fredda, sconsigliati durante le giornate fredde, anche le bevande alcoliche perché favoriscono la vasodilatazione, ovvero in un primo momento sentiamo il calore, ma in seguito aumenta il freddo. 

In che modo possiamo consumare i cibi e le bevande? Durante la stagione autunno-inverno, anche il nostro corpo cambia e infatti, alcuni esperti consigliano anche di tenersi ben idratati bevendo acqua, anche se lo stimolo della sete si riduce.

Ma è proprio in questo momento che il nostro corpo ha bisogno di depurarsi dalle sostanze tossiche, soprattutto per mantenere in forma la pelle e gli organi.

Tisane e spezie


Le tisane calde sono l’alleato perfetto per combattere il freddo. Nei supermercati o nelle erboristerie, troviamo anche le tisane sfuse biologiche.

Non solo aiutano a mantenere la temperatura perfetta, ma sono antiossidanti e rilassanti, grazie a quel profumo che rilasciano possiamo goderci un pomeriggio in relax in compagnia di un bel libro.

Anche i sono consigliati, resta a voi scegliere quali tisane assaporare. Le tisane più comuni sono: 

  • Liquirizia;
  • Pepe e zenzero;
  • Tè verde;
  • Frutta e cannella;
  • Limone e zenzero;
  • Mirtilli rossi;
  • Zenzero e curcuma;
  • Spezie piccanti.

Frutti e verdure di stagione


Per combattere il freddo è importante non dimenticare di mangiare gli alimenti invernali come  frutta e verdura, non solo perché contengono molto ferro, ma troviamo anche la vitamina  A e C, presente nei kiwi, nei peperoni, spinaci, prezzemolo, negli agrumi come le arance, mandarini, ricchi di vitamina C, che è in grado di fortificare il sistema immunitario.

Per superare il freddo ci sono anche i cibi ricchi di melatonina, un antiossidante contenuto nelle verdure e frutti rossi, orzo, grano, avena e uva.  E per non dimenticare anche le patate, ricche di carotenoidi e antiossidanti.

Alimenti ricchi di ferro


Per combattere il freddo, uno dei principali motivi per cui ci sentiamo stanchi, irritabili e scarsa concentrazione è dovuto alla carenza di ferro, per questo abbiamo bisogno di assumere un integratore a base di ferro e non solo ma è consigliato consumare cibi che contengono ferro come pesce, carni rosse e uova che aiutano e velocizzare il metabolismo e la temperatura corporea. Gli alimenti ricchi di ferro li troviamo anche nei  legumi, frutta secca, e verdure verdi.

Zuppe autunnali e minestre veloci


Le zuppe e minestre sono perfette per una dieta ricca di nutrienti, contengono ferro e sono ideali per trovare un po’ di calore. Le zuppe e le minestre più indicate sono quelle composte da lenticchie, fagioli, ceci. Piatti facili e veloci e buoni da preparare per tenersi sempre in forma.

Mangiare sano


Un’alimentazione sana, vuol dire evitare cibi da fast food (può succedere una volta a settimana), variare gli alimenti, assumere vitamine e sali minerali, mangiare verdura arricchita con un filo di olio extra vergine di oliva, carne rossa e pesce, frutta per ricevere tutte vitamine necessarie per affrontare la giornata al meglio. Attenzione però a non consumare cibi grassi, per non rischiare di prendere peso.


Facci sapere se anche tu rinunci ai cibi freddi e quali sono i piatti caldi che preferisci mangiare durante questo periodo.

Alimenti per accelerare il metabolismo lento

Conoscere gli alimenti per accelerare il metabolismo lento ti permetterà di migliorare le funzioni del tuo corpo, includendo soprattutto il processo di digestione.

Ma pensi che sia possibile bruciare le calorie modificando la tua dieta? La risposta è sì. 

Il metabolismo è l’insieme dei processi che il nostro corpo mette in atto per ricavare e permettere al nostro corpo di mantenere cellule e altri organi.

Possiamo anche dire che il metabolismo include il processo in cui il cibo che mangiamo si converte in energia che viene utilizzata dal nostro corpo per le normali attività.

Possono essere usati vari modi per accelerare il metabolismo, ma il modo migliore è aumentare l’assunzione di determinati alimenti, questi alimenti hanno bisogno di più calorie per essere digeriti scatenando così un aumento dei consumi del nostro corpo.

Può sembrare incredibile, ma è un dato di fatto che gli alimenti che migliorano il metabolismo sono una ricca fonte di fibre e rendono difficile digerire più velocemente.

Questo processo aiuta a bruciare tutte le calorie in più nel nostro corpo che normalmente si convertono in grassi e vengono immagazzinate sotto pelle.

Vediamo insieme quali sono gli alimenti che accelerano il metabolismo. 

Dieta ricca di fibre e di carboidrati 

Gli alimenti ricchi di fibre e carboidrati tengono sotto controllo i livelli di insulina nel corpo.

Mantengono il giusto livello di insulina, e sono molto importanti in quanto stimolano il corpo a immagazzinare il grasso, riducendola velocità del tuo metabolismo.

Dieta ricca di calcio 

Il calcio svolge un ruolo importante nel nostro corpo e quindi stimola il metabolismo bruciando calorie e diminuendo la massa grassa. La dieta che rientra nella categoria del calcio comprende latte e prodotti lattiero-caseari, soia, broccoli e altri prodotti dell’orto.


Dieta ricca di proteine

Una dieta ricca di proteine aiuta molto ad aumentare il metabolismo.
Il nostro corpo ha bisogno di più energia per la digestione e aiuta a bruciare grassi e carboidrati.

Questo tipo di dieta include manzo magro, tacchino o pollo, legumi, tuorlo d’uovo. Tutti questi alimenti fanno sì che il nostro corpo funzioni meglio e digerisca questi cibi bruciando più calorie allo stesso tempo.


Alimenti ricchi di acidi grassi Omega-3 

Il consumo di pesce nella dieta influisce sul livello di leptina, un ormone nel nostro corpo che aumenta il metabolismo.

Si consiglia sempre di assumere una buona quantità di leptina, per farlo bisogna consumare pesci come il salmone poiché la presenza di acidi grassi omega-3 è essenziale per il benessere del nostro corpo.


Dieta ricca di spezie con capsaicina

Le spezie ricche di capsaicina sono molto efficaci per aumentare il metabolismo. La presenza di queste spezie non solo rende il cibo delizioso, ma aumenta anche la frequenza cardiaca. Circa il 25% della velocità del vostro metabolismo è aumentato grazie alle spezie ricche di capsaicina.


Dieta liquida ricca di caffeina 

Alcuni sostengono che il consumo di tè e caffè non faccia bene alla salute, invece la caffeina aiuta ad aumentare la frequenza cardiaca e aumenta anche il processo di combustione delle calorie. 


Qui puoi consultare l’elenco degli alimenti che accelerano il metabolismo: anche se gli alimenti che rientrano nelle categorie sopra indicate sono i migliori, alcuni degli alimenti che aiutano effettivamente a stimolare il metabolismo e bruciano rapidamente il grasso in eccesso sono indicati qui di seguito:

Mele, mandorle, broccoli, bacche, germogli di cavolo, petto di pollo, caffè, cetrioli, uova, frutta, insalata, tè verde, limone, yogurt senza grassi, pepe, farina d’avena, riso integrale, salmone, soia, spinaci, cereali integrali, acqua, proteine.

Questi erano alcuni alimenti che aiutano ad accelerare il tuo metabolismo, ma sono efficaci purché siano accompagnati da una dieta alimentare e una buona routine di allenamento sportivo. 

Ulteriori studi indicano che non dovremmo saltare le nostre colazioni poiché saltare la colazione riduce la velocità del nostro metabolismo

Come abbassare la febbre nei bambini

Ti chiedi come abbassare la febbre nei bambini perché temi che possa aumentare? Innanzitutto, non allarmarti.

L’innalzamento della temperatura è tra i sintomi più frequenti, la ragione per la quale i genitori si rivolgono più spesso al pediatra.

Ma cosa si può fare di concreto per cercare di fare abbassare la febbre ai bambini?

Come abbassare la febbre nei bambini in modo naturale

Prima di parlare di rimedi su come si abbassa la febbre ai bambini è bene fare chiarezza. Parliamo di febbre quando la temperatura corporea supera i 37 °C – 37,5 °C .

Si tratta un fenomeno naturale dell’organismo, un suo meccanismo di difesa. In questa fase i sintomi possono essere malessere generale, mal di gola, inappetenza e mal di testa.

Questa patologia può colpire chiunque, ma i bambini, soprattutto durante il periodo scolastico, possono esserne colpiti più facilmente. Se la temperatura non supera i 38° C è possibile evitare l’assunzione di farmaci e agire con rimedi naturali come:

  1. Bere molta acqua. Tutti abbiamo bisogno di più liquidi in caso di febbre, ma i bambini in modo particole perché hanno la tendenza a disidratarsi di più rispetto a un adulto. La disidratazione può portare gravi complicazioni, perfino la morte. Oltre all’acqua, vanno bene anche spremute d’arancia, succhi di frutti, brodo, latte con miele e camomilla.
  2. Evitare di coprire troppo il bambini. Contrariamente a quanto si crede, tale metodo non è esattamente d’aiuto e non favorisce un abbassamento della febbre.
  3. Tenere i bambini a riposo alla giusta temperatura. Il riposo è consigliabile, ma non vuol dire tenere per forza i bambini intere giornate a letto. L’importante è che la situazione sia di relax, non si sottoponga i bimbi a sforzi e l’ambiente abbia una giusta temperatura, né troppo calda, né troppo fredda e senza umidità.
  4. Spugnature per la febbre nei bambini. Le spugnature con acqua tiepida riducono la temperatura grazie all’evaporazione dell’acqua attraverso la superficie corporea.

Febbre bambini: quando preoccuparsi

Se la temperatura sale oltre i 38,5 °C i rimedi naturali non bastano, ma in questi casi è sempre consigliabile confrontarsi col pediatra ed è importante non somministrare altri farmaci al di fuori quelli indicati dallo specialista, evitando il fai da te.

In genere, verranno prescritti medicinali come il paracetamolo e l’ibuprofene che oltre a favorire l’abbassamento della febbre è anche un antinfiammatorio.
Attenzione a un rimedio da sempre molto usato quando c’è febbre alta nei bambini: gli impacchi con alcol.

Sono fortemente sconsigliati perché portano a vasocostrizione invece che vasodilatazione necessaria per dissipare il calore e far abbassare la febbre.

Quale alimentazione seguire in caso di febbre nei bambini

In presenza di febbre, specie se alta, il bambino di solito perde l’appetito, ma è meglio non forzarlo. Un pasto saltato non è tanto grave, la riserva energetica del bimbo non è così scarsa come si crede, a differenza dei liquidi che invece vanno necessariamente reintegrati bevendo molto e combattendo la disidratazione.

L’appetito, invece, pian piano tornerà quando il bambino sarà di nuovo in forma. Un consiglio valido rimane quello di seguire un’alimentazione a base di cibi leggeri durante il periodo della febbre, senza trascurare frutta e verdura, indispensabile apporto di vitamine.