Unghie tonde o quadrate? Come scegliere la forma giusta

unghie quadrate o tonde

Le unghie, che lo vogliamo o no, rappresentano il nostro biglietto da visita e per questo è indispensabile tenerle sempre in ordine e curate. Ma chi pensa che per essere a posto basti cambiare lo smalto non appena si rovina, si sbaglia di grosso. Assolutamente importante è la scelta della forma dell’unghia. Già, la forma scelta per le nostre unghie di solito varia in base alla moda (ora vanno quelle squadrate, prima era l’epoca di quelle con punta tonda ecc..), al colore di smalto (per lo smalto scuro è preferibile avere unghie corte), ma in realtà dovremmo scegliere la forma da dare in base alla conformazione della mano.

Se non avete idea di quale possa essere la manicure giusta per voi continuate a leggere e scoprirete l’arcano. Di base esistono quattro tipi di forme per le unghie: la forma tonda, quella squadrata, quella ovale e quella a punta. Per capire quale forma si addice alla vostra mano, dovete prendere in considerazione due parti dell’unghia: il letto dell’unghia e la lunetta inferiore o lunula. Il letto dell’unghia si adatta all’anatomia delle dita e quindi può avere diverse forme. Se l’unghia è corta, ma ampia, optate per unghie a mandorla, dona alle dita un aspetto affusolato. Se invece le unghie sono lunghe e grandi, scegliete una forma quadrata, ma con gli angoli arrotondati perchè ne alleggerisce l’aspetto e le rende più delicate. Avete invece l’unghia ovale e le dita proporzionate? Beh, siete fortunate perchè potete scegliere la forma che più vi piace. Nella scelta della forma dell’unghia importantissima è la forma della lunula. Se questa è tondeggiante le unghie è consigliabile che siano tondeggianti, se invece è quadrata, l’unghia andrà limata in modo quadrato. Insomma…ad ognuna le proprie unghie!

 

 

Cristina Pierangeli