Cosa visitare a Vienna

Cosa visitare a Vienna

Chiedersi cosa visitare a Vienna è importante per non arrivare impreparati nella città europea con un ricco patrimonio culturale e storico da non perdere.

Dalla Cattedrale di Santo Stefano al Palazzo Imperiale, dal magnifico palazzo barocco di Schönbrunn al Museo di Belle Arti e a quello di architettura moderna al MuseumsQuartier: Vienna è tutta da scoprire!

Nella capitale austriaca ci sono oltre 27 castelli e più di 150 palazzi che necessitano di una visita, siamo sicuri che non ti annoierai.

Prima di partire per la città ti consigliamo di acquistare la Vienna Card, ti permetterà di usufruire di numerosissimi sconti sui biglietti di ingresso e dei trasporti gratuiti.

Quanto costa la Vienna Card?

Il prezzo della tessera è di 13,90 € per 24 ore, 21,90 € per 48 ore e 24,90 € per 72 ore quindi un’ottimo investimento se vogliamo pensare di visitare il più alto numero di monumenti ed usufruire del servizio pubblico.

Vienna rimane sempre una delle città europee che merita una visita soprattutto in inverno.

1) Castello di Schönbrunn

Il meraviglioso Castello di Schönbrunn, Schloss Schönbrunn, si trova a Hietzing, nella periferia ovest di Vienna, ed è stato la dimora di Maria Teresa d’Austria e la sede della casa imperiale d’Asburgo dal 1730 al 1918.

Il Castello di Schönbrunn e il suo incantevole giardino, dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, sono uno dei monumenti più visitati dell’Austria.

Le Stanze del Palazzo

Il castello di Schönbrunn, che prende il nome da una vicina sorgente di acqua limpidissima, vanta circa 1450 stanze, alcune delle quali ospitano musei o collezioni d’arte e sono quindi aperte al pubblico. Altre sono utilizzate come uffici governativi.

Lo stile rococò del castello, voluto da Maria Teresa e realizzato dall’architetto Pacassi, è stato nel tempo contaminato da altri elementi neoclassici. Tra le numerose stanze visitabili ci sono la Vieux-Laque, la saletta privata di Maria Teresa, il Salone del Milione, con decorazioni orientaleggianti, la Sala delle Porcellane o Salone Blu, il Gabinetto delle Miniature e la Sala di Scrittura.

Il Parco di Schönbrunn

Oltre alle stanze del Castello non si può non visitare l’immenso parco, realizzato prima del palazzo. Nel parco si trovano il grande viale che lo attraversa, i due parterres, il giardino botanico, l’Orangerie, la Gloriette, la Fontana di Nettuno, la Fontana dell’Obelisco, le Rovine romane e lo zoo, uno dei più antichi del mondo.

2) Il Prater

Il Prater di Vienna, l’immenso e meraviglioso parco naturale di circa 1700 ettari, era l’antico territorio di caccia della famiglia imperiale. Nel Cinquecento vi si organizzavano anche importanti e sontuose feste di corte.

Dal 1766 l’ingresso al parco è consentito anche al resto della cittadinanza che ama passeggiare lungo la Hauptallee, il grande viale che attraversa tutto il parco da Praterstern fino al Lusthaus, il padiglione di caccia di Carlo VI. Oggi il padiglione comprende anche un centro fieristico, uno stadio, un ippodromo, il planetario, la Chiesa di Maria Grun e il Museo del Prater.

All’interno del Prater di Vienna si trovano anche il parco divertimenti Volksprater e la grande ruota panoramica Riesenrad. Dall’alto della ruota, realizzata nel 1897 per l’Esposizione Universale e che impiega circa 20 minuti per compiere un giro completo, si può ammirare un panorama unico su tutta la città di Vienna.

3) Il Duomo di Santo Stefano

Il Duomo di Santo Stefano di Vienna, Stephansdom, è stato costruito in stile gotico nel XIV secolo da Alberto II, anche se successivamente le navate e l’ampliamento del complesso sono stati realizzati da Rodolfo IV e Alberto III.

La facciata in stile romanico occidentale e riconoscibile dalle due alte torri dei Pagani, la rende una delle chiese più belle d’Europa. Dall’alto del campanile, chiamato Steffl, si può ammirare un bel panorama su tutto il centro città.

Il coro

Il coro del Stephansdom è molto alto e luminoso, nel suo scrigno centrale si trova l’Incoronazione di Maria. Bellissimi absidi poligonali, dalle vetrate gotiche, si trovano alla fine delle sue tre navate.

Le navate

Le navate di Stephansdom costruite nel 1359 vantano delle porte laterali, Porta del Vescovo e Porta dei Cantori, meravigliosamente scolpite. La navata centrale, dove si trova il pulpito di Anton Pilgram e la Madonna della Servitù, è leggermente più alta delle altre.

Nella navata di destra si trova il monumento funebre di Federico II realizzato in marmo rosso nel 1493.

Le cappelle

Le cappelle del Duomo di Vienna, la Cappella della Croce a nord ovest e la Cappella dei Duchi a sudovest, sono state realizzate a due piani.

Le catacombe

Al di sotto del Duomo di Vienna si trovano le catacombe dove sono state conservate le urne con le viscere degli imperatori.

4) Musei di Vienna

Vienna è una delle capitali della cultura europea e ne sono testimonianza gli oltre 50 musei di grande valore storico e artistico.

Museo di Storia dell’Arte

Il Museo di Storia dell’Arte si trova all’interno di Hofburg e custodisce una delle più importanti e prestigiose collezioni d’arte di tutto il mondo.

Nell’Ala degli Svizzeri ci sono le camere del tesoro, nel Palazzo Nuovo sono esposte antiche armi e strumenti musicali appartenuti ai più grandi maestri di sempre, come il pianoforte di Beethoven, e, infine, nel Palazzo delle Scuderie è ospitata la Galleria Nuova, che raccoglie opere che vanno dal Romanticismo all’Espressionismo.

Mozarthaus

In Domgasse si trova l’appartamento dove Mozart compose Le nozze di Figaro e che oggi ospita un museo dedicato al grande musicista.

Museo Storico

Historisches Museum Der Stadt Wien, il Museo Storico di Vienna si trova a Karlsplatz e custodisce documenti storici della città, dalla sua fondazione fino ad oggi.

Museo di Arte Moderna

Il Museum Fur Moderne Kunst, Museo di Arte Moderna, è ospitato all’interno del Palais Liechtenstein, famoso per la solenne e bella facciata.

Museo Etnologico

Il Museum Fur Volkerkunde, Museo Etnologico, si trova nel Neue Burg e vanta una meravigliosa raccolta di antichità azteche, arrivate a Vienna nel XVI secolo.

Museo di Storia Naturale

Il Naturhistorisches Museum, Museo di Storia Naturale, si trova a Maria-Theresien-Platz e vanta sezioni di botanica, zoologia, mineralogia, gemmologia e antropologia.

Galleria Austriaca

La Osterreichische Galerie, Galleria Austriaca, espone pitture e sculture del XIX e XX secolo con sezioni dedicate a Ma kart e agli artisti della Secessione, come Klimt e Schiele.

Altri musei

Tra i numerosi musei di Vienna ci sono anche gli interessanti Bundes Mobilia Sammlung, un’importante collezione di mobili d’epoca, e l’Albertina Graphische Sammlung, il più importante museo al mondo di arti grafiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.