Chanel, Gabrielle

Nata a Saumur, in Francia, e soprannominata “Coco”. Iniziò come modista nel 1909 e nel 1913 aprì la sua prima maison in rue Cambon. Nel 1916 presentò abiti innovativi e funzionali realizzati con il jersey, un materiale poco costoso che all’epoca veniva normalmente utilizzato per la biancheria intima. Affermò con tenacia un nuovo concetto di eleganza attivo e funzionale, adattando elementi dell’abbigliamento maschile. Chanel, che era snella e portava i capelli corti come i ragazzi, influenzò moltissimo l’ambiente della moda coma garconne, la nuova immagine della donna attiva dopo la prima guerra mondiale. Dopo aver chiuso la sua maison durante la seconda guerra mondiale, rientrò nel mondo della moda all’età di 71 anni. Il “completo Chanel”, che ebbe un enorme successo negli anni ’60 e che ancora oggi riscuote consensi e apprezzamenti, ristabilì la reputazione di Chanel rendendola un’icona dell’abbigliamento femminile. Dopo la sua morte nel 1971, Karl Lagerfeld ha iniziato a lavorare per la maison come stilista perpetuando la fama di sempre.