I matrimoni dei vip: Chelsea Clinton e Marc Mezvinsky

Care lettrici, da oggi ha inizio una nuova rubrica: I matrimoni dei vip. Abbiamo deciso di raccontare e descrivere le loro scelte in fatto di fiori, abiti, cerimonia e festeggiamenti non solo per sognare un po’, ma soprattutto per dare qualche idea originale e carina alle prossime spose.

Iniziamo con il raccontarvi le nozze romantiche, ma anche opulente della figlia dell’ex presidente degli Stati Uniti d’America Bill Clinton. Chelsea, è riuscita a sposare il fidanzato di sempre Marc Mezvinsky (investment broker al servizio della Goldman Sachs) e, per festeggiare, ha deciso di concedersi un matrimonio con 500 invitati e ben 3 milioni di dollari. L’elegante party si è svolto il 31 luglio 2010 presso la tenuta della famiglia Aston (Rhinebeck, a 100 chilometri da New York), un’immensa villa costruita nei primi del Novecento riproducendo il Grand Trianon di Versailles. Dodici damigelle hanno preceduto la sposa tutte in abito lavanda firmati Vera Wang, stessa stilista scelta per il vestito da sposa. L’abito era magnifico, composto da un bustino di seta color avorio stretto alla vita da una cinta ricamata. La gonna era ampia e con strascico, interamente drappeggiata diagonalmente da innumerevoli strati di tulle sovrapposti. Il trucco era delicato, ma più che presente mentre i capelli erano raccolti in un elegante chignon. I gioielli erano perfetti e delicati: orecchini e bracciale erano in diamanti incastonati in modo da formare piccoli fiori, a cingere l’anulare, il prezioso anello di fidanzamento in platino.

 

Il bouquet era formato da gardenie e l´ambiente era tutto adornato di rose e ortensie, nei toni scuri del violetto, del lilla e del blu, come l´abito delle damigelle. La sposa per la cena si è poi cambiata d’abito scegliendo sempre una creazione Vera Wang, ma ispirato allo stile tradizionale greco, con un intreccio dietro la schiena e una cinta nera in vita.

Il menù, stilato dal catering del Saint Regis Hotel and Resorts, ha tenuto conto dell’intolleranza al glutine della sposa. Sono stati quindi serviti agli ospiti risotto, costolette di carne, pesce atlantico affumicato e panini senza glutine. La torta è stata maestosa, ben 11 piani di cioccolato ricoperto da 1000 fiori bianchi.

Magnifica anche la musica. Il gruppo ingaggiato (e pagato ben 40.000$) ha suonato un repertorio vastissimo in modo da accontentare i gusti di tutti. Dopo il taglio della torta la serata musicale è proseguita fino alle 4:30 del mattino nello spazio dei campi da tennis, adattati a discoteca, nelle abili mani di un DJ che ha dilettato gli invitati con musica anni 80 e le maggiori hits musicali del momento.

Originale è stata la scelta delle bomboniere. Gli invitati hanno ricevuto come ricordo della serata una bottiglia di vino delle vigne Clinton, una scatola di cioccolatini, pasticcini locali e uno stick di burrocacao firmato Fresh Sugar Lip Treatment.

Avete trovato idee interessanti? Bene, ora continuate a sognare e godetevi la gallery.

 

Cristina Pierangeli