La lettera scarlatta un film con Demi Moore

locandina la lettera scarlatta“Nelle lontane terre della Carolina, i miei genitori trovarono finalmente la felicità che gli era stata negata per tanto tempo. Purtroppo mio padre morì quando non avevo ancora tredici anni…Mia madre non si è mai più risposata e non ha mai amato un altro uomo. Alcuni dicono che è stata la sua punizione…Per come la vedo io, non è così. L’amore dei miei genitori è stato unico al mondo, il significato del loro amore vive dentro di me; e vivrà anche nei miei figli. Per sempre. Chi può decidere, cosa sia il peccato nel disegno di Dio.”

 

Un dolce saluto care lettrici di Pensorosa. L’estate è ormai conclusa, e stiamo già facendo il countdown per la prossima.

C’è chi è ritornato al lavoro, chi aspetta con angoscia l’arrivo imminente della scuola, e chi come me si trova a leggere con patema d’animo il calendario degli appelli all’università.

La vita sta tornando alla normalità, e il tempo per dedicare a noi stessi e alle nostre passioni è diventato pochissimo. Ma sono convinta che c’è sempre tempo per un bel film.

Perché un buon film ha poteri magici, è in grado di farti dimenticare, per due ore, dei tuoi problemi, ed è in grado di rilassarti più di una camomilla.

Il film che vi consiglio di vedere al più presto è: La lettera scarlatta.

Un film, che purtroppo, trasmettono di rado in tv, e che non tutti sanno dell’esistenza.

“La lettera scarlatta è un film tratto dal romanzo di Nathaniel Hawthorne, “the Scarlet Letter”, e vedere come protagonisti due attori famosissimi, Demi Moore e Gary Oldman.

Il film risale al 1995, periodo in cui Demi Moore era sposata con Bruce Willis, e Ashton Kutcher (il suo ultimo marito che l’ha lasciata miseramente per mettersi con Mila Kunis) era ancora minorenne.

E periodo in cui Gary Oldman soffriva di alcolismo ed era dipendente da droghe, e la nomination all’oscar, che è arrivata solo quest’anno, era solo un sogno .

La lettera scarlatta” è ambientato nella Boston puritana del 600, e racconta la sofferta storia d’amore tra Hester Prynne (Demi Moore) e il reverendo Arthur (Gary Oldman).

la lettera scarlatta  2la lettera scarlatta  4

Hester, però, resta incinta di una bellissima bambina, Pearl, e si macchia di adulterio, in quanto Hester è una donna sposata, il cui marito è ostaggio degli indiani.

Lei non vuole confessare il nome del padre della bambina, e viene costretta a portare sul petto, la A scarlatta, per far si che tutti sapessero che fosse una adultera.

Il film è ricco di colpi di scena, come l’inaspettato ritorno del violento marito di Hester e fa scoprire una Demi Moore, diversa dai soliti ruoli da bomba sexy che l’hanno resa celebre.

Il film è abbastanza fedele al libro, cambia solo il finale, che nel film, come al solito, è più lieto e romantico.

Ma è davvero un peccato amare una persona?

Certo è che sarebbe bello avere, anche solo un minimo, del coraggio di Hester, quel coraggio dato dall’amore che gli ha permesso di lottare contro tutto e tutti.

Spero di avervi incuriosito e che non appena finito di leggere l’articolo vi catapulterete verso una videoteca per affittare questo bellissimo film.

 

Carmen Sassanelli

 

La lettera scarlatta

 

Titolo originale: The Scarlet Letter

Data di uscita: 1995

Regista: Roland Joffè

interpreti: Deme Moore e Gary Oldman

durata: 1335 minuti