Il film Jane Eyre – 1995

jane eyre ver1“Ho una strana sensazione quando sono accanto a voi, soprattutto quando mi siete vicina, come in questo momento, e come se avessi una corda qui a sinistra, all’altezza del cuore, legata stretta ad una corda simile che è dentro di voi, e se voi andaste in Irlanda con tutta quella terra e mare tra di noi, temo che questa corda finirà con lo spezzarsi e che io dovrò sanguinare dentro. Quanto a voi mi dimenticherete”

Un dolce saluto care lettrici di pensorosa, il film che vi consiglio questa settimana è “Jane Eyre”.

 

Romantico e in costume come “Orgoglio e pregiudizio”, “Jane Eyre” è tratto dall’omonimo romanzo di Charlotte Bronte, scrittrice inglese di inizio 800.

Insomma è tutta colpa degli scrittori inglesi, se ancora oggi, ci aspettiamo di essere portate in salvo e amate alla follia, da un nobile a cavallo ricco e bello.

Il “Jane Eyre” che vi propongo non è quello uscito qualche mese fa nelle sale, di Cary Fukunga, con Mia Wasikowsca e Michael Fassbender, ma è il “Jane Eyre” del 1995, diretto da Franco Zeffirelli.

Un nome una garanzia, insomma, che ha scelto come protagonisti William Hurt (vincitore dell’oscar nel 1985 per il film “Il bacio della donna ragno”) e Charlotte Gainsbourg (figlia dell’artista Serge Gainsbourg e Jane Birkin, a cui Hermes ha dedicato una borsa, la Birkin, appunto).

Il film, nonché il romanzo, narra la storia d’amore tra Jane Eyre (Charlotte Gainsbourg), una giovane istitutrice ed il ricco Edward Rochester (William Hurt).

Ma il Signor Rochester nasconde un “piccolo” dettaglio alla giovane Jane, e sul punto di sposarsi  questo segreto salterà fuori, devastando Jane, che decide di lasciare la dimora di Thornfield.

Ma per fortuna tutto finisce bene.

Il film Jane Eyre 1995Il film Jane Eyre 1995

Il “Jane Eyre” di Zeffirelli l’ho preferito rispetto al “Jane Eyre” di Fukunga, nonostante quest ultimo sia, nella seconda parte, più completo e fedele in tutto e per tutto a romanzo della Bronte.

I costumi sono bellissimi, tanto che la costumista Jenny Beaven, ricevette il David di Donatello nel 1995.

Emozionante la colonna sonora, composta da brani di Mozart, Beethoven e Schubert.

Zeffirelli in “Jane Eyre” fa un lavoro simile a quello che due anni prima aveva fatto con “Storia di una capinera”, tratto dall’omonimo romanzo di Giovanni Verga.

Ricostruisce un’epoca, non lasciando niente al caso, tutto è perfetto, dai paesaggi, ai costumi , alle acconciature, alla colonna sonora, tutto è BELLO.

L’amore non è semplice, lo racconta benissimo Shakespear in “Romeo e Giuglietta”, o Lev Tolstoj in “Anna Karenina”, o più recentemente Ian McEwan in “Espiazione”. L’amore può essere doloroso, incomprensibile e faticoso. Per amare qualcuno è vero si ci vuole coraggio, ma d’altronde, può chiamarsi vita, una vita senza amore?

Recuperate il DVD di questo bellissimo film e godetevelo con una persona che amate.

Carmen Sassanelli

 

Il film di Jane Eyre

Il film Jane Eyre

Regia: Franco Zeffirelli

Interpreti: Charlotte Gainsbourg, William Hurt

Genere: drammatico

Durata: 117 minuti

Data di uscita: 1995