Golden Globe 2013 Argo di Ben Affleck

argo film ben affleck

Anche una scimmia, dopo due giorni, impara a fare il regista!”

 

Si è tenuta domenica 13 la consegna dei Golden Globe 2013, cerimonia che premia i film, in teoria più belli, dell’anno.

Con i Golden Globe 2013, parte quel mese no stop di premiazioni, che porta i film e gli attori, in giro per i tappeti rossi di mezzo mondo. Bafta, SAG awards, DGA awards, Cèsar, fino ad arrivare alla più prestigiosa e nota cerimonia. Gli Oscar.

Ma delle soirées mondane, si finisce più per parlare, dei vestiti delle attrici, con tanto di strascico alla Lady Diana; delle loro acconciature estrose e architettoniche, manco fossero fatte da Renzo Piano e di quanto fossero appassionati e veri i baci dati sul red carpet. Perdendo di vista, così, il vero motivo delle serate Golden globe, i film.

Come migliore attore drammatico, ha trionfato un attore puro sangue, Daniel Day-Lewis, già vincitore di due premi oscar, e vicino ad accaparrarsi una terza statuetta, per la sua interpretazione in “Lincoln” di Steven Spielberg.

Premiati anche i due attori de “Les Misèrables”, Hugh Jackman e Anne Hataway, rispettivamente come migliore attore protagonista in una commedia/ musical e per migliore attrice non protagonista.

Christoph Waltz, già premio oscar, per la sua interpretazione in “Bastardi senza gloria” di Tarantino. E’ ritornato al lavoro con il celebre regista, nel western, “Django Unchained”, che gli ha fatto portare a casa il Golden Globe come migliore attore non protagonista, e la seconda candidatura agli oscar.

A vincere come migliore attrice protagonista in una commedia/musical è stata Jennifer Lawrence, per la sua interpretazione in “Silver Linings Playbook”. E se pur giovanissima, è alla sua seconda nomination agli oscar.

Invece della solita Maryl Streep, ad aggiudicarsi il premio quest’anno per migliore attrice drammatica, è stata una splendida Jessica Chastaine (“The Help” e “The Tree of Life”), per la sua interpretazione in “Zero Dark Thirty”, in uscita nelle sale italiane il sette febbraio.

E invece del solito Steven Spielberg, a trionfare nella categoria miglior regia, è stato, inaspettatamente, Ben Affleck, con il suo Argo.

Ben Affleck che aveva già dimostrato, con “Will Hunting- Genio ribelle” quanto fosse versatile la sua vena artistica, aggiudicandosi, in coppia con il suo fedele amico, Matt Damon, l’oscar per la migliore sceneggiatura originale.

Non solo attore, quindi, ma anche regista di successo. Come l’araba fenice, ha saputo risorgere dalle sue ceneri, dopo aver rischiato di restare intrappolato, in quella foresta nera, che è il gossip, che ha divorato non pochi attori. Un talento dell’industria cinematografica. Attore, regista, sceneggiatore, produttore. Un uomo che ha dato, è darà, ancora molto al cinema.

argo filmargo fim2

Gone Baby Gone” e “The Town”, sono stati i primi due film di Affleck come regista, e siccome “non c’è due senza tre”, ecco “Argo, il capolavoro. Anche se dovrà ancora aspettare a stringere tra le mani l’oscar come migliore regista, almeno per quest’anno, in quanto l’Accademy, si è dimenticato, per una svista oserei dire, di inserirlo nella categoria miglior regista.

Argo” di Ben Affleck è tratto dall’omonimo libro inchiesta scritto da Tony Mendez, protagonista, tra l’altro, della vicenda. E narra una storia realmente accaduta nel 79, e rimasta per molti anni nascosta e sconosciuta.

Ben Affleck, interpreta Tony Mendez un agente della CIA, specializzato nelle infiltrazioni, chiamato per mettere in salvo i sei cittadini americani, che sono riusciti a sfuggire dall’ambasciata a Tehran, al gruppo di militanti iraniani, che tengono in ostaggio 52 impiegati dell’ambasciata.

I sei cittadini, che contano dell’aiuto dell’ambasciatore canadese, se trovati dai rivoluzionari subiranno atroci torture per poi essere uccisi.

Così Mendez, per riportare in patria, sani e salvi, i sei cittadini americani, finge che facciano parte di una troupe cinematografica, impiegata nella realizzazione di un film fantascientifico, Argo.

Vedremo se il terzo film di Ben Affleck come regista, riuscirà a fare incetta di oscar, come ne ha già fatti di Golden Globe. Una cosa è certa, che vinca o che perda, Argo” di Ben affleck è un ottimo film, assolutamente da vedere.

Carmen Sassanelli

 

Golden globe 2013: Argo

 

argo film3

Regia: Ben Affleck

Interpreti: Ben Affleck, John Goodman, Alan Arkin e Bryan Cranston

Durata: 120 minuti

Data di uscita: 8 novembre 2012