Fatti e misfatti della maison Dior

Kate Moss

Il 25 febbraio, esattamente una settimana prima della sfilata invernale, la Maison Dior sospende e licenzia lo stilista John Galliano. La drastica ma giusta decisione è stata presa dalla prestigiosa azienda a seguito dell’arresto per comportamenti violenti e antisemiti da parte del noto fashion designer nei confronti di una coppia ebrea.
Il provvedimento della Maison è sicuramente condiviso dal Fashion System ma non si può di certo appoggiare la scelta di Kate Moss come nuova testimonial per il prossimo rossetto Dior Addict. Abbiamo già dimenticato il suo passato da ex cocainomane con relative foto in prima pagina?
Se davvero i comportamenti di Galliano hanno recato danni all’immagine del famoso brand, l’amministrazione dovrebbe, quantomeno, optare per modelle con differenti stili di vita dalla Moss.

 

Giulia Ciccarelli