Datemi un martello

Creare il proprio stile non è semplice … molto più facile è infatti “scopiazzarlo” dalle amiche … uno dei peggiori errori che si possano fare! Perchè? Bhe, innanzi tutto si rischia di incrinare i rapporti con la propria amica che, seccata e infastidita, potrebbe distaccarsi. Ma non solo,

non è detto che ciò che sta bene alle altre sia adatto a tutti e … diciamo la verità, andare in giro come due “gemelline” non giova a nessuno.

Tante, tantissime sono le ragazze che si lamentano per questa situazione, basta leggere i forum e guardarsi intorno, quando si incontrano due ragazze vestite uguali o molto simili c’è n’è sempre una con la faccia innervosita e imbarazzata. Come far capire alla propria amica che deve iniziare a camminare con le proprie gambe? Lo ammetto, non è semplice, si rischia di ferire l’altra persona o addirittura (nei casi di bastardaggine acuta) ci si può sentir dire frasi come “ma se sei tu che mi copi tutto” … IO???!!! Ecco, è in questi casi che davvero ti vien voglia di prendere esempio dalla canzone di Rita Pavone e darle una martellata in testa (metaforicamente naturalmente!) … chissà non rinsavisce un pò!

Tornando serie (si fa per dire), i comportamenti che ho riscontrato sono dei più vari: c’è chi decide di non andare più a fare shopping con l’amica, ma non serve a molto, è una questione di tempo, non appena avrà visto ciò che indossi si scapicollerà a comprarlo; c’è chi finge di apprezzare alcuni capi in modo che l’amica se li compri e poi torna a prendere ciò che le piace davvero, ma a questo punto chi rischia di essere la bastarda?!; c’è chi decide di sottolineare davanti ad altra gente che quel capo l’ha comprato prima dell’amica, nella speranza che indirettamente qualcuno capisca!

Insomma credo che una soluzione vera forse non c’è quindi, care “vittime”, se tenete alla vostra amica e al rapporto creato, prendetela con filosofia perchè se vi copia significa che il vostro stile piace ed è vincente, cercate di sorriderci su, ingoiate il rospo e sperate che prima o poi inizi a copiare qualcun’altra!

 

Cristina Pierangeli