Cha Cha Cha il film

cha cha chaCon l’estate, il sole, il mare, la serata al cinema è una rarità e il restare a casa per gustarsi un bel film diviene inimmaginabile; preferendo (anche giustamente) una bella passeggiata con gli amici a gustarsi un fresco gelato. Le stesse case di produzione cinematografiche cercano di “scansare” l’estate, per far uscire i propri film nel periodo invernale.

Ma, sono sicura, che voi care lettrici di pensorosa, troverete comunque il tempo per non trascurare la settima arte; e il film che vi consiglio di vedere è :”Cha Cha Cha”.

Un film di Marco Risi, “Cha Cha Cha” uscito nelle sale italiane il 20 giugno, ha come protagonisti Luca Argentero e Eva Herzigova.

Corso (Luca Argentero) è un investigatore privato che è ingaggiato da Michelle (Eva Herzigova), sua amica (molto molto intima) e attrice, per controllare il figlio adolescente Tommy.

Cha Cha Cha filmcha cha cha luca argentero

Ma il ragazzo, all’uscita dalla discoteca, morirà dopo un forte tamponamento; Corso intuisce subito che c’è qualcosa di più, c’è qualcosa di grosso dietro la parvenza di un normale incidente.

All’inizio le indagini indirizzano verso la via di un giro di droga (visto anche i trascorsi di Michelle), ma dalla metà del film vi è una svolta, che porta direttamente al compagno di Michelle, un ricco e potente avvocato.

Cha Cha Cha è un film poliziesco che anche le ragazze apprezzeranno, visto il nudo integrale di Argentero, che merita!!

Brava e raffinata Eva Herzigova, che approdando dalle passerelle al cinema, risultando molto credibile; simpatico anche il ruolo di Torre, interpretato dal solito caciarone Claudio Amendola.

Un’ora e mezza di film carino e “leggero”, che coinvolge sia donne che uomini e che solo alla fine svela il perché del suo titolo (motivo molto banale).

Buon inizio estate all’insegna del “Cha Cha Cha”.

Carmen Sassanelli

Cha cha cha – il film con Luca Argentero

cha cha cha locandina

Regia: Marco Risi

Interpreti: Luca Argentero, Eva Herzigova e Claudio Amendola

Durata: 90 minuti

Uscita: 20 giugno 2013