Blue Valentine

936full blue valentine poster

“Cosa ne pensi dell’amore a priva vista?- Credi di poter amare qualcuno dopo una prima occhiata?- ma il punto, amico, è che sento di averla incontrata. Sai, hai provato quella sensazione? Ti senti come se l’avessi già vista prima, come se la conoscessi da sempre”

 

Il tema più ricorrente in un film??….risposta semplicissima. L’Amore. Si quell’amore che ci fa saltellare da una parte all’altra, manco fossimo il grillo parlante di Pinocchio, che ci fa credere pazzi agli occhi della gente, che non sa, che non capisce quella incontenibile gioia, quella felicità. Felicità vera. E si perché una persona quando è innamorata è felice. Da sempre i film hanno parlato d’amore. Dai primi film muti e in bianco e nero, in cui ci si scambiava i primi casti baci, come quello tra Charlie Chaplin e Georgia Hale, nel’ ”La febbre dell’oro”, al più ben noto bacio di “Casablanca”.

L’amore quindi, com’è al centro della vita di ogni uomo, sta al centro dei più bei film della storia del cinema.

Ma essendo tale, essendo un film, non c’è sempre, tutta tutta, la verità. Perché in fondo speriamo che almeno lì le cose, durino per sempre. Che Romeo e Giulietta alla fine scappano da Verona e si sposano, che la scialuppa porta in salvo sia Rose che Jack e che Anna Karenina e il Conte Vronskij invecchiano insieme. Siamo noi i primi a voler essere ingannati, vogliamo sempre il finale più dolce. E nonostante sappiamo come va a finire tra Romeo e Giulietta, speriamo sempre che quella lettera, in cui Frate Lorenzo avvisa della finta morte di Giulietta, arrivi a Romeo.

Speriamo che almeno nei film, i mariti non perdono i capelli, i denti e restano sempre dei fuscelli, invece di gonfiarsi come dei palloncini pronti allo scoppio. Che noi donne restiamo sempre bellissime, che non ci vengono i capelli bianchi, e che come le modelle di Victoria Secret, dopo il parto possiamo sfoggiare un fisico da urlo.

Fantascienza pura, gli anni passano, la vista cala, si cambia, si vive. E si sa, la vita, non è sempre dolce come nei film.

Blue Valentine, racconta le pieghe reali della vita, con durezza ma con estrema verità, narra una storia d’amore, con il suo folgorante inizio e la sua rapida discesa verso la fine.

Interpreti di “Blue Valentine”, sono due attori giovanissimi ma già molto famosi, Ryan Gosling e Michelle Williams, che due anni fa, è stata nominata all’oscar proprio per la sua interpretazione in questo film. Si perché “Blue Valentine” arriva nelle sale italiane a tre anni di distanza dalla sua uscita nelle sale americane.

blue valentine 02blue valentine 33

E fa capire come, l’amore, altro non è, che quel ritorno alla vista dopo l’iniziale cecità della passione; cecità che ci nasconde, anche i difetti più evidenti, le distanze incolmabili, le più dure incongruenze. E’ solo l’amore per una persona, può portarci ad accettare tutto questo.

Quella forte passione che divampa tra Dean (Ryan Gosling) e Cindy (Michelle Williams), finirà prima o poi, e porterà a fare i conti con quella realtà, che ustiona, che ti lascia dei segni. La fine arriva, ed emerge, in modo evidente, il giorno di San Valentino, in quella stanza blu dell’hotel.

Perseverare nel camminare, lungo le macerie di quella vita insieme, non porta a niente, non c’è soluzione, non c’è il finale delle favole, in cui nonostante le difficoltà, si arriva al vissero per SEMPRE felici e contenti.

Non c’è colla cosi potente da tenere unito un NOI, andato ormai in frantumi, in cui non ci si crede più.

Blue Valentine”, è questo, una dura presa visione, di quello che accade, avvolte, nella vita; ma con l’augurio che a voi, spetti solo il finale più dolce come succede, di solito, nei film.

 

Carmen Sassanelli

 

Blue Valentine

 blue valentine

Regia: Derek Cianfrance

Interpreti: Ryan Gosling e Michelle Williams

Durata: 114 minuti

Data di uscita: 14 febbraio 2013