Amref e i regali solidali

amref giobbeIl Natale è un momento di festa, di sorrisi e di allegria, ma nn per tutti.

 

Come sappiamo nel mondo esistono migliaia situazioni decisamente poco allegre, ma non difficili da rallegrare. Se è vero il detto che “a Natale siamo tutti più buoni”, beh, non ci si potrà certamente esimere dal porgere un’aiuto a chi è meno fortunato.

Regali solidali per le aziende

Tale messaggio non si rivolge però solo al privato, ma ‘sale’, si espande sino alle aziende. Sono proprio queste infatti che nel periodo di Natale, possono cominciare a comunicare un messaggio di solidarietà, dimostrando attenzione per gli altri. Sono tantissime le aziende, dalle grandi multinazionali, alle piccole imprese che hanno deciso e continuano a decidere di affiancare il loro brand ad organizzazioni non profit autorevoli.

Negli ultimi 5 anni, grazie all’impegno delle aziende durante il periodo natalizio, Amref ha fornito accesso ad acqua pulita ad oltre 300 mila persone, distribuito 35 mila piantine e semi, formato 4000 medici, garantito l’efficienza e l’implementazione di tutti i suoi centri educativi, visitato e operato 20 mila persone e molto altro ancora. E allora, cosa aspettate? Perchè non partecipare?

Come partecipare alla campagna regali solidali

Se siete in possesso di un’azienda, basta effettuare una donazione utilizzando il budget dedicato alle strenne natalizie e in cambio si ricevono doni simbolici quali cartoline, e-card o semplici gadget attraverso i quali l’azienda può augurare buone feste in un modo originale, emotivo, non dispendioso e al 100% responsabile.

In più quest’anno per il Natale 2012, tra i regali solidali proposti da AMREF, troverete anche la confezione di prodotti di Libera Terra, marchio che contraddistingue le produzioni biologiche sulle terre liberate dalla mafie in tutta Italia e curate dalle cooperative sociali che aderiscono al progetto. Con un solo gesto sarà così possibile diffondere la cultura della legalità e aiutare l’Africa.

anref

AMREF, di cosa si occupa

Quando si fa beneficenza è importante affidarsi a enti sicuri e conosciuti e AMREF è senza dubbio uno di questi casi. Si tratta della principale organizzazione sanitaria privata, senza fini di lucro, presente in Africa Orientale che, da più di 50 anni, si impegna nel campo della prevenzione, dell’educazione alla salute e della formazione di personale locale.

A testimoniare quanto tale organizzazione sia limpida e sicura, è anche quest’anno Giobbe Covatta, da parecchio attendo a tematiche di solidarietà.