{Nuove Voci Letterarie} Luigi Zini & Compendio di storia del risorgimento

Luigi ZiniIn tema di centocinquantanni dell’Unità d’ Italia, Pensorosa non poteva non dire la sua… ho, quindi, letto per voi due libri intimamente legati alla gioventù dei popoli ed al famoso 17 marzo: compendio di storia del rinsorgimento (autopubblicato tramite il servizio ilmiolibro.it) e biografia di Luigi Zini (Atheneum editore) entrambi di Jole Mancon, che forse ricorderete per “Viaggio semiserio fra storia e vino”.

 

Nel primo volume, Jole Mancon, per venire incontro ai suoi studenti ha raccolto e rilegato pochi ma essenziali appunti per orientarsi nella panoramica risorgimentale, concedendo a tutte noi lettrici una chicca degna di una bella conoscienza storica, ovvero la storia i Rose, una donna, eroina dell’unità d’Italia, tanto quanto tutti gli uomini, ma ovviamente rilegata nelle appendici dei libri nel migliore dei casi. Beh in una società oramai con le donne alla ribaltà è giusto far riscoprire le figure delle sempre più numerose donne che hanno segnato la storia, ma che per “comodità sociali” sono sempre state accantonate nell’angolino, o addirittura mascherate da nomi maschili. Nel volume publicato dall’atheneum, invece, l’autrice si lascia guidare dalla sua passione per questo periodo storico approfondendo una figura, probabilmente, sconosciuta a molti: Luigi Zini, politico e scrittore, eroe “secondario” (passatemi il termine) del risorgimento italiano.

Lo stile pulito e semplice dell’autrice rende qiesti due “malloppi” storici due piacevoli romanzt… perchè infondo la Storia non è che una storia come tante, la nostra storia il romanzo della nostra vita, del nostro passato.

Beh ora bando aller ciancie, passiamo a conoscere ancora un po’ Jole Manvon.

 

Ciao Jole, bentornata! La mia prima domanda, è sempre la stessa, ma ogni volta la risposta che ricevo non è mai ripetitiva o inutile, quindi… raccontaci… come nasce “compendio di storia del risorgimento”?

Compendio di Storia del Risorgimento nasce da una esigenza scolastica di sintesi degli avvenimenti storici dal 1848 al 1896, per inquadrare il risorgimento italiano agli studenti di quarta superiore

 

Come nasce invece “Luigi Zini”?

 LUIGI ZINI nasce da un lavoro di ricerca richiesto da un docente dell’Università di Torino negli anni ’80, ricerca compiuta attraverso manoscritti inediti custoditi presso la Biblioteca del Museo Nazionale del Risorgimento di Torino che hanno permesso di ricostruire la carriera politica e letteraria dello Zini e di realizzare l’opera che vuole essere un contributo alla biografia del personaggio, prefetto- letterato dell’800. Con una punta di orgoglio voglio ricordare che il testo, pubblicato dalla Firenze Atheneum nel 2006, è risultato finalista al concorso letterario Pannunzio 2009 nella sez. giornalismo-saggistica .

 

Cosa ti lega così particolarmente a Luigi Zini o a Rose, tanto da averli impressi su carta?

La “convivenza” con i manoscritti di Zini è durata due anni: è difficile a quel punto non amare, criticare o separarsi dal personaggio con cui hai condiviso tanto tempo e quotidianità! Di Zini ho sempre apprezzato l’onestà intellettuale, il rigore e il senso di giustizia che fanno parte un po’ della mia personalità e del mio carattere .

La Storia di Rose è invece storia di molte donne che, per amore e devozione assoluta verso un uomo, sacrificano energie, passioni , subordinando la propria vita ad un’estenuante malinconia cronica…Non mi identifico nella donna, ma ho voluto ricordare le imprese risorgimentale per una volta di un personaggio femminile, fra i tanti maschili, accantonato e dimenticato dalla storia del Risorgimento.

 

Continua la frase: “la Storia è….”

“La storia è studio del passato per comprendere meglio il presente. E’ maestra di vita”, come Cicerone e Machiavelli insegnano. I corsi e ricorsi della Storia sono una teoria molto affascinante.

 

 

La domanda che ti sto per fare, l’avrei dovuta porre ai tuoi studenti, per conoscere l’altro lato della cattedra, ma ovviamente questo sarebbe molto difficile, quindi, a parer tuo… riesci a trasmettere la tua passione per la Storia e la Ricerca Storica ai tuoi alunni o, più in generale, a chi ti è vicino?

 Lo spero. Molti allievi/e hanno confessato di aver amato la storia grazie alle mie lezioni, ma di solito ciò accade quando ritornano per salutare i loro insegnanti dopo il diploma, già studenti universitari… Quando invece mi capita di fare conferenze/lezioni ad un pubblico adulto interessato all’argomento, rimango quasi sempre piacevolmente sorpresa dall’attenzione e dai complimenti (bontà loro!) per il modo di narrare la Storia.

 

Hai altri progetti storici/letterari nel cassetto della scrivania? Ti va di farci qualche anticipazione?

Vorrei scrivere la biografia di Emilia Mariani, vissuta fra fine ‘800 e primo ‘900, insegnante e sostenitrice dei primi movimenti per l’equiparazione dei diritti sociali, economici e civili delle donne, fra i quali il diritto al voto, che ha lottato tutta la vita per garantire quella dignità femminile che oggi facciamo così fatica ad affermare e mantenere.

Molti testi importanti si trovano però nella biblioteca del Museo del Risorgimento che ad oggi è chiusa per restauri. Spero quindi di poter portare avanti presto la ricerca peraltro già iniziata…

 

 

Ringrazio nuovamente Jole; i suoi libri sono tutti disponibili su Ilmiolibro.it e “luigi Zini” è acquuistabile anche ordinandoslo in libreria o nel catalogo nell’Athenum Firenze Edizioni.

 

 

Flavia Pellegrino