{Nuove Voci Letterarie} Kaarina Ever

alt2035, Kuusamo (Finlandia)… Leena vive in orfanotrofio da quando era poco più di una bambina. La tetra foresta che circonda la sua casa ed una vecchia canzone patriottica la condurranno ad un imprevedibile epilogo. “Kaarina Ever” è la storia di una scelta, tra il bene e il male, la vita e la morte, che guiderà la protagonista alla scoperta di un passato ignoto e alla consapevolezza di dover affrontare un futuro già scritto.

 

 

Kaarina Ever, pubblicato dalla Booksprint edizioni nel 2010, è il romanzo d’esordio di Cira Veneruso, giovanissima autrice napoletana.

Questo romanzo viene erroneamente, a mio parere, definito urban fantasy, quando invece si presenta come una storia reale e tangibile, con un bel po’ di mistero ed un pizzico di fantascienza che non guasta mai.

La storia di Leena non può che catturare il lettore sin dalle prime pagine, non è la solita eroina, né la solita vittima, Leena è reale ed immaginaria allo stesso tempo, Leena è una ragazza da scoprire, la cui storia avvince il lettore sino al lieto fine, che fortunatamente non delude.

L’ambientazione così fuori dal comune è questa volta la Finladia, una Finlandia moderna, ma anche una Finlandia storica, la Finlandia della guerra Lappone e del nazionalsocialismo.

Una storia abbastanza originale nonostante tocchi i tanti clichè della letteratura “Bene&male” “il principe azzurro” “per sempre felici e contenti”.

E’ un esordio letterario e lo si denota subito dallo stile dell’autrice ancora parecchio acerbo e tutto da costruire e migliorare, i personaggi sono numerosi, a volte stereotipati, a volte ben delineate ed altre ancora completamente piatti, ma le idee ci sono e quando ci sono quelle il resto viene da sé.

Cira Veneruso è un’autrice che senza dubbio merita fiducia, di cui spero di poter leggere qualche altro lavoro.

 

altCiao Cira, grazie per aver voluto partecipare all’iniziativa di Pensorosa, per prima cosa, raccontaci come nasce Kaarina Ever?

Ciao! Bene, Kaarina Ever è un progetto nato sostanzialmente dal nulla … una mattina mi sono svegliata e per tutto il giorno non ho fatto altro che pensare a quello strano sogno che avevo avuto quella notte. Nel sogno c’erano una ragazza, il suo fidanzato, una bambina, una scuola e tanta, tanta neve. Ho pensato che per gioco potevo tentare di scrivere un romanzo ed eccoci qui

 

La domanda sorge spontanea, ed immagino ti sia già stata posta, come mai la Finlandia?

Si in realtà è la prima cosa che tutti mi chiedono . Il mio intento era proprio quello di stuzzicare la curiosità nei miei lettori. La Finlandia è una nazione che adoro, ma che purtroppo in pochi conoscono per quella che è in realtà. Anche io fino a qualche anno fa quando sentivo parlare della Finlandia spontaneamente pensavo solo a freddo, neve, Babbo Natale … Poi mi sono informata per altri motivi, ho imparato a conoscerla e ho scoperto cose interessantissime. E’ un paese ricco di storia, interessante sotto diversi aspetti. Tra l’altro Kaarina Ever è ambientato in una regione abbastanza remota della Finlandia, ma che mi intrigava particolarmente per il suo importante passato e per i meravigliosi paesaggi.

 

Chi è Kaarina Ever per Cira Veenruso?

Kaarina Ever per me è stato ed è un gioco, che poi piano piano è diventato una rivalsa nei confronti di tutti coloro che per un motivo o per un altro hanno sempre stentato a credere nelle mie potenzialità. Ma è soprattutto il romanzo che avrei voluto leggere da sempre. Non sono così presuntuosa da dire che è il libro che tutti vorrebbero leggere, ma quando ho iniziato a scriverlo mi sono ripromessa che avrei dovuto farlo al meglio delle mie possibilità, volevo scrivere qualcosa che potesse colpire tutti (soprattutto gli scettici) e fino ad oggi posso dire di essere riuscita nel mio intento. Volutamente non è solo una storia d’amore, ma è anche un thriller, un romanzo storico … ho cercato di non seguire un unico genere letterario proprio perchè non volevo che il romanzo risultasse banale o scontato.

 

Non sempre gli autori si legano maggiormente ai propri protagonisti, quindi la domanda non è poi così scontata: a quale personaggio del tuo romanzo sei più legata? Perchè?

Sinceramente sono legata a tutti. Ogni personaggio ha qualcosa di mio o ricorda persone che ho conosciuto nel corso della mia vita. La protagonista, Leena, è quella che mi somiglia più di tutti caratterialmente, ma ripeto, tutti gli altri hanno comunque qualcosa di mio. Spesso faccio fatica anche a pensare che siano personaggi inventati, mi sembra di averli conosciuti per davvero, di aver scritto il libro in loro compagnia.

 

Il tuo romanzo lascia parecchi puntini di sospensione, molte sono le domande a cui il lettore non può dare una risposta, ci sarà un seguito? Vuoi anticiparci qualcosa?

Il progetto per il seguito c’è, ma sicuramente impiegherò più tempo di quello impiegato per la stesura di Kaarina … mi piacerebbe scrivere il seguito con lo stesso spirito giocoso adottato per il primo e sinceramente adesso mi risulta difficile farlo, forse perchè è ancora troppo presto.

 

Quali autori ritieni influenzino il tuo stile narrativo?

Tutti quelli che ho letto, ma voglio ribadire che non sono una scrittrice e non mi presumo tale; sono solo una ragazza che ama leggere e scrivere, acculturarsi e mettersi continuamente alla prova, cercando sempre di superare i propri limiti.

 

Raccontaci un po’ come sei approdata alla casa editrice Booksprint, e come è stato il tuo viaggio nelle case editrici per la pubblicazione.

Premetto che il mio è stato un viaggio affrontato alla cieca. Il mondo dell’editoria era completamente estraneo a me e a tutte le persone che mi circondano. Poi ripeto, il progetto Kaarina Ever era un gioco e proprio per gioco ho spedito il manoscritto al gruppo Albatros. Ho rifiutato la loro offerta perchè la ritenevo eccessiva e ho cercato una casa editrice che potesse valutare il racconto. Quando Booksprint mi ha spedito la prima copia del libro, data la mia già citata inesperienza, ho deciso di pubblicarlo con loro, ma col senno di poi probabilmente avrei dovuto intraprendere strade diverse, non perchè Booksprint lavori male, ma perchè forse il manoscritto meritava di essere proposto a qualche casa editrice più nota … per lo meno penso che avrei dovuto tentare, perchè Kaarina Ever lo merita. 

 

Qual è il tuo sogno nel cassetto ora? Hai altri progetti futuri?

Al momento sinceramente il sogno nel cassetto è la laurea in ingegneria meccanica, ma al di là di questo, mi piacerebbe innanzitutto far conoscere quanto più possibile Kaarina Ever e poi chissà …

 

 

Ringrazio nuovamente Cira per la sua disponibilità, ed a lei l’augurio che Kaarina Ever possa davvero essere un trampolino di lancio per una nuova affascinante avventura nel mondo della letteratura. Per poter seguire ancora Cira Veneruso ed il suo romanzo cliccate sul suo blog http://kaarinaever.blogfree.net. Il Romanzo è acquistabile tramite IBS ed il sito della casa editrice.

 

 

 

Flavia Pellegrino