Il vintage letterario

orgoglio e preveggenzaRicordo ancora con terrore la lunghissima lista di libri che ogni anno la mia professoressa di Italiano e di Inglese mi imponevano di leggere, ovviamente tutti classici letterari, senza dei quali la mia formazione scolastica non avrebbe potuto essere decente. Grandi e polverosi volumi più o meno interessanti, a cui dedicavo le mie ore di lettura al posto di concedermi rilassanti momenti in compagnia dei best sellers o i chic lit del momento.

 

Anche questo è cambiato! Avevamo già parlato della moda dei libri, ve lo ricordate? Beh ora più che mai la moda dei libri si sposa con la moda delle fashion week!

Da qualche tempo è tornata alla ribalta la moda dei primi del ‘900, si chiama “Vintage” e fa molto “in”.

Così come la moda degli abiti e degli accessori, la stessa moda “Vintage” ha contagiato anche la letteratura. Non vi stupite quindi se troverete sugli scaffali ri-esumazioni di classici che avreste creduto intoccabili. I Classici sono vintage ed ora più che mai le loro rielaborazioni cavalcano la cresta del successo letteraria. Carrie Bebris è una delle autrici che deve il suo successo proprio a Jane Austen, ad oggi i suoi libri pluritradotti, ultravenduti e richiesti sono quattro: Orgoglio e Preveggenza, Sospetto e Sentimento, Le ombre di Pemberley, L’enigma di Mansfield Park, a cui presto si aggiungerà il prossimo ed attesissimo volume delle avventure di Elisabeth e Darcy: Intrigo a Highbury

Come la Bebris tantissimi altri autori hanno stravolto e personalizzato i personaggi creati dalla penna di Jane Austen, Charlotte Bronthe o tante altre pietre miliari della letteratura.

Vi stupirà, forse, sapere che la Bebris e tutti gli altri non hanno “Inventato” un bel niente, nel mondo letterario cibernetico le rivisitazione di classici più o meno importanti, film, libri, telefilm e cartoni animati, esisteva già da più di una decina d’anni e si chiamavano “fanfiction”. Ogni aspirante scrittore poteva far vivere i personaggi più amati creando per loro storie ed avventure sempre nuove, ed ora questo genere di nicchia, ricercato solo in pochi portali web è diventato il principale business delle case editrici americane che sembrano non voler più pubblicare niente che non sia almeno un po’ “vintage”. E quindi Mr Darcy-vampiro o Elisabeth Zombie, figlia di Jane Eyre e tanti altri “risuscitati” letterari, questo è il momento per voi!

 

 

Flavia Pellegrino