Cuore Nemico di Adele Vieri Castellano

cuore nemico adele vieri castellano

Negli ultimi anni la storia di Roma antica è ridiventata protagonista di saggi, romanzi, film e telefilm, che stanno ricordando un’epoca remota ma alla base della civiltà occidentale e capace di affascinare ancora oggi, per le analogie con la nostra epoca, tra corruzione e libertà sessuale, e per la stabilità sociale e culturale che seppe portare nel mondo allora conosciuto, tra la Gran Bretagna e il Nord Africa, l’India e la penisola iberica.

In libreria è tornata per Leggereditore, specializzato in letteratura al femminile con vari toni, Adele Vieri Castellano, con un nuovo romanzo ambientato nell’antica Roma, Roma 42 d. C. Cuore nemico, sua nuova incursione nel mondo dell’Impero romano dopo il successo di Roma 40 d.C. Destino d’amore.

Cuore nemico di Adele Vieri Castelano non è un seguito del libro precedente, ma una storia a sé, incentrata sul personaggio del legionario Marco Quinto Rufo, amico di alcuni personaggi del libro precedente, di stanza nelle foreste della Germania, dove incontra la selvaggia principessa locale Ishold, con la quale sarà presto legato da un rapporto di passione, in un Impero dominato dal corrotto Caligola, eblema ancora oggi di follia e vizio.

Nelle pagine di questo romanzo storico Adele Vieri Castellano restituisce la Roma imperiale, potente e corrotta, libertina e violenta, con tutta la sua forza, costruendo personaggi di uomini e donne non certo all’acqua di rose, ma con tutti i loro pregi e difetti. Avventura, sesso, violenza, passione, combattimenti, tutto trova posto in questo romanzo abbastanza insolito, in un genere letterario spesso stereotipato su vampiri e chick lit, vicino come atmosfere allo sceneggiato Rome e ai due fumetti franco belgi Murena e Le aquile di Roma.

Cuore nemico di Adele Vieri Castelano è un libro interessante, per chi cerca una letteratura che parli d’amore ma che non sia melensa, capace di portare nell’animo anche più oscuro degli uomini e delle donne e in un’epoca dentro le cui testimonianze ci aggiriamo ogni giorno qui in Italia, restituta con vivacità e partecipazione, ricordando che fu vissuta da esseri umani in definitiva non tanto diversi da quelli di oggi.

A quanto pare Adele Vieri Castellano non vuole lasciare Roma antica, e ci saranno presto nuove storie tra l’Urbe opulenta, splendida e corrotta e le sue province dove si creò una prima globalizzazione. I suoi lettori aspetteranno con ansia.

Roma 42 d. C. Cuore nemico di Adele Vieri Castellano, Leggereditore, 10 euro

Elena Romanello