Concorso Letterario *Cenerentola con o senza principe

Venerdì 02 Dicembre 2011 08:48 Flavia Pellegrino

cenerentola con o senza principeAd un anno dalla bellissima esperienza che ha visto coinvolti scrittori e lettori nel concorso letterario nazionale C'era una donna - 24 ore & Tacchi a spillo, Pensorosa in collaborazione con la casa editrice Edigiò indice una seconda edizione che possa entusiasmare nuovamente scrittori e lettori... Cenerentola con o senza principe.

Quindi Scrittori e Scrittrici, armatevi di carta e penna ed iniziate a sognare... anche questa volta il sogno può diventare realtà!

 

Seconda edizione concorso letterario nazionale

Cenerentola con o senza principe

Racconti di max 10 cartelle giornalistiche

scadenza di presentazione dei lavori il 29- 02- 2012

PREMIO: Pubblicazione del testo presentato, in un'antologia di Racconti Edigiò.

 

Non siete scrittori o scrittrici? Siete accaniti lettori?? Perfetto questo è il posto giusto per voi, subito dopo la consegna dei lavori, i racconti verranno pubblicati sotto forma di "estratti" sul nostro sito... a voi il compito di leggere e votarli: voi sarete la giuria popolare che eleggerà i finalisti di questo concorso!

Se volete seguirci, avere maggiori informazioni seguite l'evento su facebook Cenerentola con o senza principe.

Di seguito il bando da leggere accuratamente.

 

Flavia Pellegrino

*°*

 

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PENSOROSA

“Cenerentola con o senza principe”

II EDIZIONE – ANNO 2011/12

 

Cenerentola è per noi donne molto più di una favola, è il sogno di bambine che crescendo si trasforma nella speranza di incontrare il principe azzurro in carne e ossa. Considerata da sempre l'icona del grande sogno d'amore che si realizza, la favola, diventata nota grazie al cartone animato di Walt Disney, dimostra come desiderando intensamente qualcosa e mantenendo un comportamento moralmente impeccabile, "il sogno realtà diverrà".Se il sogno di "quella" Cenerentola era di sposare un principe, quale sarebbe il desiderio di una Cenerentola in versione moderna? Le fiabe hanno raccontato che le donne per essere felici e realizzate necessitano di un principe a caccia di moglie e di qualche fatina che faccia il lavoro grosso. E le donne di oggi chi sono? Cosa desiderano? Come affrontano la vita, come si destreggiano nella giungla di grattacieli che caratterizza la nostra epoca?Ecco, "Cenerentola con o senza principe" racconterà proprio questo, storie di donne "normali" che vivono il XXI secolo con fatica e umiltà, con tenacia e fermezza e con un pizzico di magia che non guasta mai.

 

Art. 1 – Pensorosa.it, indice la seconda edizione del Concorso Letterario Nazionale “Cenerentola con o senza principe”. Il Concorso si propone di incentivare la diffusione dell’arte della scrittura,favorendo gli autori meritevoli che non hanno ancora conosciuto la notorietà presso il grandepubblico. L’iniziativa ha inoltre lo scopo di mettere in luce e valorizzare le tante sfaccettature delmondo femminile.

Art. 2 – Il tema del Concorso è “Cenerentola con o senza principe”, alla fantasia, alla creatività edalla sensibilità degli autori è affidato il compito di interpretare e sviscerare tutto ciò che essocomprende. Sono ammessi tutti i tipi di generi narrativi (giallo, horror, fantasy, rosa etc ) purchèrispettino il tema dato.I lavori non dovranno superare la lunghezza massima di 10 cartelle dattiloscritte (1 cartella=30righe di 60 battute).

Art. 3 - I lavori dovranno pervenire in busta chiusa alla redazione di Pensorosa entro e non oltre leore 24.00 del 29 febbraio 2012. Nel plico saranno contenuti:

a) un breve curriculum dell’autore, con indicazione della fonte da cui si è appresa la notizia delConcorso (pubblicità, passa parola, testata giornalistica cartacea, radio o tv; se su internet: motore diricerca, sito istituzionale, notiziario web; altro…),

b) n. 2 copie dell’opera in formato cartaceo. Su entrambe le copie sarà indicato il titolo. Una sola diesse recherà i dati anagrafici e i recapiti domiciliari, telefonici ed email dell’autore.

c) n.1 estratto massimo 1400 battute (spazi e punteggiatura inclusi), il quale, pubblicato sul sitoPensorosa.it, sarà l'oggetto della valutazione della giuria popolare.

d) n. 1 autocertificazione firmata che attesti che l'opera inviata sia inedita e frutto unicamente delproprio ingegno, fantasia e creatività. Se l'autore decide si usare uno pseudonimo, è necessario chesia segnalato in questo documento.

e) n. 1 consenso al trattamento dei dati personali, utilizzando l'apposito modulo. (CLICCA QUI PER SCARICARLO)

f) n. 1 cd contenente una copia di tutto il materiale cartaceo sopra elencato. In caso di invio di piùopere, deve essere inviato 1 cd contenente tutto il materiale (biografia, autocertificazione etc etc)per ogni opera partecipante.I lavori dovranno pervenire via posta o a mano al seguente indirizzo: “Pensorosa – Via Buccari 66 –70125 – Bari – Ba”

Art. 4 – Il premio consisterà nella pubblicazione da parte della casa editrice Edigiò, con sede consede in Vidifulfo – Pavia alla via Roma, 82; di un'antologia di Racconti, distribuita sul territorionazionale. A tutti i partecipanti sarà inviato un attestato di partecipazione da Pensorosa.it

Art. 5 - Le opere che partecipano al Concorso devono essere inedite, pena l’esclusione.

Art. 6 - È possibile partecipare anche con più opere, purché inviate in un unico plico postale.

Art. 7 - Il concorso è aperto anche ai non residenti in Italia, purché le opere siano scritte in linguaitaliana, pena l’esclusione.

Art. 8 - Le opere pervenute saranno sottoposte, in una prima fase, al vaglio di una giuria popolare,che, votando attraverso il sondaggio appositamente creato nel sito www.pensorosa.it, selezionerà ifinalisti. Le opere finaliste saranno, in ultima fase, valutate da una giuria tecnica, composta dalla redazione di Edigiò. Sarà quest’ultima a stabilire, in maniera inappellabile, i racconti vincitori delConcorso, i quali saranno pubblicati in un'apposita antologia distribuita sul territorio nazionale.Entrambe le giurie avranno a disposizione solo opere anonime, ovvero prive del nome dell’autore.

Art. 9 – Gli autori vincitori saranno contattati dalla Casa editrice Edigiò per la cessione dei diritti egli accordi contrattuali per la pubblicazione.

Art. 10 - Il materiale inviato non verrà restituito.

Art. 11 – La casa editrice Edigiò si riserva di poter scegliere altre opere al di fuori del concorso perpossibili proposte editoriali.Informativa ex art 13 del D.lg. 196/2003 sulla tutela dei dati personali - I partecipanti al concorsoletterario nazionale autorizzano l' amministrazione di Pensorosa e la segreteria della Casa EditriceEdigiò al trattamento dei dati personali, al fine di permettere il corretto svolgimento delle diversefasi di selezione del concorso stesso. Responsabili del trattamento dei dati personali sonol'amministratrice di Pensorosa, Dott.ssa Cristina Pierangeli, e il titolare della casa editrice Edigiò,Elena Rossetti.

Potrebbe interessarti anche:
Donne appassionate di Nuova Zelanda con Sarah Lark

La Nuova Zelanda è un mondo agli antipodi, dagli ambienti diversissimi tra di l...

Tra la notte e il cuore di Julie Kimbler

Non è la prima volta che in letteratura si parla di incontro tra generazioni e ...

L'ereditiera americana di Daisy Goodwin

Il successo del serial Downtown Abbey , impareggiabile ritratto dell'alta societ...

{Nuove Voci Letterarie} Il cerchio si è chiuso

Elli Giordano è una ragazza di vent’anni con una vita normalissima, tutta fam...

*Romanzo a Puntate* The Queen (7)

Capitolo 7   Si svegliò tardi quella mattina. In un minuscolo istante durant...

{Nuove Voci Letterarie} Blu e rosso. Viola

Questo è il racconto della mia infanzia, o meglio dei ricordi legati ad una n...

*Romanzo a Puntate* The Queen (13)

Capitolo 13     «Beh, vuoi degnarti di rispondermi? Non sono tua m...

C'era una donna: 'Estratto 16'

Estratto 16 12 Dic. Non dovevo farlo. Ieri sera, per sbaglio ho preso il cell...

C'era una donna: 'estratto18'

Estratto 18 Nulla era cambiato, tutto sembrava solo un po’più decadente, ma ...

*Romanzo a Puntate* The queen (5)

Capitolo 5 Senza troppe cerimonie, William scoperchiò la bara appena disotte...

captcha