Dimagrire mangiando: dieta Dukan

dieta dukanSentirsi principessa con un fisico da far invidia alle modelle si può. Ecco la dieta Dukan, la dieta, a detta dei tabloid, seguita prima delle royal wedding da Kate Middlenton e la madre, ed i risultati si sono visti.

La dieta ideata da Pierre Dukan, nutrizionista francese, è basata sul principio delle diete iperproteiche ( come la dieta plank ) con l’aggiunta nelle fasi successive degli altri alimenti.

La dieta Dukan è diventata famosa in tutto il mondo proprio per i ridotti sacrifici che prevede. Non sono specificate le quantità e come tale è impossibile soffrire la fame. In fondo non è la quantità ma la qualità dell’alimentazione a fare la differenza!

 

La dieta Dukan è suddivisibile in quattro fasi:

    1) Fase D’attacco

    Dura dai 3 a 10 giorni a seconda del peso che si vuole perdere. IN questo periodo di può mangiare unicamente alimenti altamente proteici (carne rossa e bianca, pollame, prosciutto sgrassato, uova, pesce, crostacei, latte magro, ecc.). Non ci sono restrizioni né sulla quantità né sulle combinazioni né sugli orari.

Ecco un esempio di menù giornaliero in questa fase:

Colazione:yogurt, formaggio o ricotta, una fetta di prosciutto senza grassi e un uovo bollito. P

Pranzo: una fettina di tacchino o di vitello e a del formaggio.

Cena: pesce o dei crostacei, un uovo sodo o dei fegatini di pollo e uno yogurt.

Spuntini: yogurt o formaggio fresco scremato.

    2) Fase di Crociera

In questa fase si possono aggiungere alcuni tipi di verdure e legumi quali pomodori, cetrioli, ravanelli, asparagi, spinaci, porri, insalate, fagioli, cavoli e funghi. La fase dura fino al raggiungimento del peso forma

3) Fase di Consolidamento.

E’ questa la fase più importante per evitare l’effetto yo yo. Dovrà durare un numero di giorni pari al peso perso moltiplicato per 10 (esempio se ho perso 5 chili dovrà durare 50 giorni).

In questo periodo si potranno aggiungere degli amidi ma soltanto due volte a settimana e della frutta. Sono inoltre concessi due pasti “di gala” a settimana, evitando gli eccessi si possono ricominciare a mangiare gli alimenti fino ad ora vietati.

4) Fase di Stabilizzazione

In questa fase è possibile tornare ad un regime alimentare normale, mantenendo un giorno della settimana in cui consumare esclusivamente le proteine consentite nella prima fase.

La dieta dukan suggerisce moltissime ricette per mangiare con gusto e con classe (specialmente se nel periodo di dieta vi spetta organizzare cene di lavoro o fra amici) senza mai perdere di vista l’obbiettivo del dimagrimento e dell’alimentazione corretta.

Come tutte le diete iperoproteiche anche la dieta dukan rischia di far perdere eccesive quantità di nutrienti quali sali minerali o vitamine, per cui in tali casi è consigliabile ascoltare il parere del proprio medico ed incaso assumere integratori vitaminici.

La dieta dukan è fortemente sconsigliata a chi soffre di insufficienza renale o patologie renali.