Cosa mangiare durante la gravidanza

cibo in gravidanzaLa gravidanza è una condizione fisiologica della donna e come tale va affrontata senza timori. Dal punto di vista psicofisico ci sono cambiamenti e quindi per affrontarli serenamente, affidiamoci ad una sana alimentazione e ad una calibrata attività fisica. 

C’è chi esagera mangiando per due, già dal giorno dell’esito del test di gravidanza e chi invece per mantenere la forma smagliante digiuna .

 

C’è poi chi, abituato alle ore di fitness, non abbandona l’attività anche a poche ore dal parto. In tutto ci deve essere moderazione, avendo soprattutto rispetto per la vita che abbiamo deciso di regalare .

Le esigenze fisiche di una donna gravida cambiano, si necessita di una maggiore quantità di alcuni minerali e vitamine e quindi prima di ricorrere ai supporti farmaceutici, affidiamoci a quello che la natura ci regala: il cibo.

Proprio perché nel corpo femminile cresce una nuova vita, occorrerà fare ben attenzione a cosa mangiare durante la gravidanza, ci sarà bisogno di maggiore calcio, ferro, vitamina C , acido folico .Tutto ciò lo ritroviamo in alimenti di derivazione animale come latte e latticini, carne pesce e derivati e verdure a foglia verde .

cosa mangiare gravidanza

Ma anche le donne vegetariane affrontano questa irripetibile viaggio ed allora per loro ci sarà bisogno di integrazione con Sali minerali e vitamine. Vitamine e Sali minerali si trovano naturalmente negli alimenti comuni, ma questi vanno assunti in quantità e combinazioni particolari, onde evitare carichi acidi che sortirebbero un effetto infiammatorio sulla mamma e sul bimbo, e quindi affidiamoci ad un esperto del settore, ricordando che per ogni trimestre esiste un’esigenza alimentare diversa e non dimenticando poi il periodo dell’allattamento, durante il quale, molte donne, vedono ” lievitare ” il proprio peso , perché sostenute da false credenze nutrizionali.

Cosa mangiare durante la gravidanza?

Carne, pesci e insaccati

I cibi da evitare sono quelli come carne e pesce crudo crudo come carpacci, ma va fatta una cottura adeguata sia del pesce che della carne onde evitare problemi come toxoplasmosi, listeria e salmonellosi.

Vanno evitati gli insaccati come prosciutto crudo, bresaola e salami in quanto la temperatura di almeno 70° C non viene raggiunta.

 

Verdure e Frutta

Evitare verdure crude o frutta non sbucciabile (uva, prugne, albicocche). Sono da preferire gli ortaggi sbucciabili come cetrioli o per lo meno dovrebbero essere lavati molto bene con bicarbonato.

 

Dolci

Nessun problema per quanto riguarda i dolci da forno, evitare però Tiramisù e Zabaione o comunque dolci fatti con uova crude (anche se freschissime).

 

Importante ricordare

Ricordo che la cottura degli alimenti è molto importante per evitare contaminazioni batteriche, cosi come lo è la conservazione, infatti dopo la cottura e raffreddamento di circa dieci minuti, bisogna , conservare in frigo gli alimenti cotti in scomparti diversi da quelli dove conserviamo gli alimenti crudi. Malattie come la toxoplasmosi , protozoo che vive nell’intestino dei piccioni, dei gatti, puo’ essere trasmessa a noi da regoli igieniche scarse e quindi un occhio in più all’igiene soprattutto se abbiamo la compagnia di animali.

Esami ematici i routinari per la donna in gravidanza, possono poi essere di supporto al ginecologo, per comprendere se la donna è in buono stato e se tutto procede bene.

 

Dott.ssa Loiacono Teresa

Biologa nutrizionista