Come coprire i brufoli

come coprire brufoliAlimentazione scorretta, disequilibrio ormonale, stress, smog e quant’altro possono essere la causa dell’eruzione cutanea che dà vita solitamente all’acne.

Le cure legate alla terapia contro i cosiddetti brufoli, sono terapie lunghe che spesso mettono alla prova la pazienza dell’interessato, ma è solo affidandosi alle cure di esperti e avendo molta pazienza che si può giungere alla soluzione del problema.

Spesso nelle teenager il problema è legato ad uno scompenso ormonale dovuto alla crescita, ma è ormai diffuso il fenomeno anche in donne in età adulta, nel frattempo che le cure si fanno largo nella quotidianità di pazienti acneici quali possono essere le accortezze da utilizzare? Come coprire i brufoli?

Primo passo: l’Idratazione

E’ importante che chi soffre di acne svolga quotidianamente, almeno due volte al giorno, la detersione della pelle del viso con prodotti idratanti non aggressivi.

Tenere i capelli, che spesso in persone che soffrono di acne tendono al grasso, puliti con shampoo frequenti.

Make up per coprire i brufoli

E’ facile pensare, per chi soffre di acne, che il sistema migliore per coprire i brufoli sia quello di nasconderli sotto strati di fondotinta e fard.

Il risultato che si ottiene di solito è quello opposto, di evidenziarli maggiormente e di peggiorare la situazione, visto che la pelle spesso non viene fatta respirare creando un dannoso effetto serra.

I brufoli vanno coperti con arguzia, il colore a cui tendono i brufoli è il rosso, bisognerà dunque trovare un correttore che ne copra questo rossore ed il correttore che fa al caso nostro è quello di color verde.

I correttori verdi sono commercializzati da molte delle più importanti case farmaceutiche che si occupano di make up.

Prima applicazione

Applicare con un pennellino il correttore tendente al verdino sulle parti interessate dalla presenza del brufolo, non spargiamolo ma picchiettiamolo per evitare che l’infezione si diffonda e che il correttore si disperda. Picchiettiamo pure con le dita che permettono al prodotto di rimanere morbido e di coprire in modo efficace il brufolo.

Seconda applicazione

Con il nostro correttore verde siamo andati a coprire le parti interessate, ora procediamo al fondotinta.

I fondotinta in commercio sono davvero tanti, potete scegliere quello che preferite, ma attenzione dovrà avere delle caratteristiche da cui non potrete prescindere: prima caratteristica oil free e fattore di protezione UVA, 10.

Prediligete dunque fondotinta con una consistenza cremosa ma compatta (esistono le cosiddette mousse), che non abbiano oli, peggiorerebbero la già compromessa secrezione di sebo della pelle del viso e che abbiano un fattore di protezione almeno 10, questo è importante perché il sole non aiuta a coprire i brufoli ma al contrario genera un effetto irritante.

Terza applicazione

Una volta che il vostro viso, precedentemente idratato, è stato trattato con correttore verde e con fondotinta, potrà essere applicato sulle parti interessate un’ultimo correttore del colore della vostra carnagione.

Un tocco appena, per rafforzare l’effetto dei prodotti utilizzati.