3 Regole per una abbronzatura perfetta

come avere abbronzatura perfettaL’estate è cominciata e siamo ancora alla ricerca dei raggi solari in grado di rendere luminosa e ambrata la nostra pelle.

C’è chi è passato dall’ombrellone all’ombrello, chi ha già la schiena “bruciata” simile alla mappa di una borsa Prima Classe by Alviero Martini e chi, invece, sogna il colorito dei tifosi brasiliani.

Niente paura, come direbbe Ligabue tutto può realizzarsi bastano piccoli accorgimenti e tutti i nostri desideri possono trasformarsi in realtà. Per la nostra bramata abbronzatura perfetta ci sono poche e semplici regole da seguire, prima, durante e dopo l’esposizione solare.

come-prepararsi-per-abbronzatura-perfett

Ecco per voi 3 Regole per una abbronzatura perfetta.

01Alimentazione

Prima della tintarella aumentiamo il consumo di frutta e verdura, soprattutto quella di colore rosso, giallo e arancione. Mangiare carote, frutta rossa e pomodori non solo fa bene alla nostra salute ma contengono il beta-carotene, precursore della vitamina A, una sostanza che si unisce all’azione della melanina e che quindi ci aiuta ad ottenere un bel colorito dorato ed in tempi più rapidi. Non è necessario riempirsi di frullati e macedonie ma bastano soltanto 100 grammi al giorno di carote (che contengono 1200 microgrammi di vitamina A ogni 100 grammi di prodotto), di albicocche (500 microgrammi per 100 grammi di prodotto), pomodori, zucca gialla e fragole a volontà. Recenti studi, inoltre, indicano che si possono mangiare 50 grammi al giorno di parmigiano reggiano, grana padano, caciocavallo oppure pecorino e il tuorlo dell’uovo. Questo mix di alimenti possono arrivare a dimezzare i tempi per raggiungere una tintarella ottimale, basta solo esporsi al sole, ovviamente cosparsi sempre da una crema solare con filtro UVA-UVB.

Infine, per prolungare l’abbronzatura sono consigliabili alimenti come latte e pesce, i quali contengono Omega 3 ed Omega 6, molto importanti per la formazione e sintesi di collagene e rilastina che rendono anche la pelle elastica e nutrita.

02Preparazione della pelle

Dicevano le nostre nonne: “Se bella vuoi apparir devi soffrir” ma in questo caso basta solo un pizzico di pazienza e volontà. Per esaudire il nostro desiderio di pelle sana e splendente bisogna darsi da fare e preparare l’epidermide ad un vero e proprio rituale di bellezza. Pelle pulita e idratazione le parole chiave accompagnate da freschezza e benessere psico- fisico. La pelle va esfoliata, liberata da cellule morte e ne va stimolata la circolazione, infatti, prima delle esposizioni la nostra pelle deve essere così idratata e nutrita da attenuare la forza dei raggi solari.

Scrub e gommage grazie all’azione purificante dei microgranuli libereranno la nostra pelle dalle impurità accumulate (che non la lasciano respirare) e dalle cellule morte, rendendola vellutata. Per il viso un altro consiglio è quello di effettuare delle maschere purificanti all’argilla, sia bianca che verde che renderanno la vostra pelle fresca e setosa e questo vi garantirà un’abbronzatura da urlo.

03Esposizione

Per una buona tintarella dovete iniziare ad esporvi gradatamente un paio d’ore al giorno, evitando quelle più calde e aumentare progressivamente di 15 minuti o mezz’ora di volta in volta. Evitate l’esposizione al sole dalle 12 alle 15 quando la concentrazione dei raggi UV è maggiore ed esporsi altresì il tardo pomeriggio (almeno per la prima settimana) poiché risulta essere un buon modo per abbronzarsi molto gradualmente. Non dimenticate mai di applicare il protettore solare, da scegliere a seconda del fototipo e delle condizioni di esposizione; scegliete un prodotto ipoallergenico, sicuro anche per le pelli sensibili

La sera, dopo la doccia usate un buon prodotto doposole come ad esempio creme lenitive a base di zinco e magnesio silicato, in grado di lenire e ammorbidire la pelle.

Miriam Maggi